sabato 19 agosto 2017

Quasi Nero


                 
                                          Ascolto le voci lontane , bisbigli soffici, intervalli
                                          leggeri, inconsistenza.
                                          Il nero avvolge le cose lasciando solo l'odore di un
                                          caffè già dimenticato, istantaneo e quasi nero.
                                          Nero.

giovedì 20 aprile 2017

La stanza



  Cerco l'ispirazione che fatica ad arrivare. Nuvola di pensieri mi affligge, malinconica
  e prepotente. Vorrei dire qualcosa, giusto per rompere il silenzio ma il fumo inghiotte
  ogni forma differente dall'inerzia.
  Le lenzuola profumano ancora del tuo respiro e rimani appoggiata al muro anche tu,
  silenziosa.
  Fisso questo momento nella testa per sempre.
  La valigia, cosa contiene?

Domani

       

                                Lascio che le cose prendano forma
                                 senza ostacolarne le traiettorie
                                Nel caso,
                                mi preoccuperò
                                domani.

                                O dopodomani.

mercoledì 10 agosto 2016

Suggerimento casuale



    Scrittura automatica casuale:
     La prima volta che si sono fatti i sogni sono fogli e non è che la mia isola , ancora più fantastica
     e poi non so come fare a meno di due ore dopo la prima volta.

Silvia



                  Silvia
                  Scrivo parole che poi straccio
                  Lettere arrotolate trattenute dalla forma di carta rimangono
                  imprigionate fino al prossimo gesto.

martedì 29 marzo 2016




       Aspetto i gabbiani delle sei
       Solitamente puntuali , costruiti in serie e assemblati nell'isola vicina da robot
       con nomi Svedesi. Precisi e sincronizzati nel volo radente.
       Ritardo.
       Anomalia inaspettata.
       Il silenzio si infrange nel molo  ignaro.
       Già  le  sette e mezza.